Una serata con Ikkos e i suoi atleti

Vi raccontiamo con i nostri scatti una serata trascorsa ieri  sabato 14  gennaio 2023 presso il Nautilus di Via Vittorio Emanuele III a Taranto in compagnia degli atleti e dei loro Dirigenti  dell’Associazione IKKOS ATLETI TARANTO. 

Gli atleti e i dirigenti dell'Associazione IKKOS ATLETI TARANTO con Max Perrini (ultimo a dx)

Un gruppo di giovani , che hanno voluto condividere attraverso lo sport e la corsa in particolare, l’immagine di un mondo lontano, quello dell’antica Grecia, che a Taranto, colonia spartana fondata nel 706 a.C., è particolarmente sentita ma anche apprezzata  soprattutto nel mondo. 

Abbiamo anche appreso, che nel gruppo spiccano già risultati sportivi di rilievo, sia nella mezza maratona 42,195 km, ma anche nella maratona classica 42,195 km, conseguiti nel corso degli ultimi anni  sia dalle donne ma anche dagli uomini.

Alcuni di loro inoltre, si sono anche particolarmente distinti durante le varie Spartan Race, la corsa più importante al Mondo, che si è svolta nella Città Spartana di Taranto negli anni scorsi.

Lo Start della Taranto Spartan Race del 2019

Nel corso della serata il presidente Maurizio Pappolla, coadiuvato da alcuni membri del direttivo, ha premiato i vari atleti con un attestato di benemerenza.

Alcuni momenti conviviali della serata

Proiezione di filmati

Arriva anche la Torta

Un intervento storico e rievocativo a cura di Saverio Max De Florio

A completamento della bella ed interessante serata, una nota di carattere storico rievocativa è stata presentata da Saverio Max De Florio, il quale ha illustrato con dovizia di particolari e proiezione di filmati le motivazioni, che hanno spinto l’associazione a caratterizzarsi con l’immagine greca , dovendo la nostra città, conservare e soprattutto tramandare alle future generazioni la grandezza culturale, storica e sociale della Magna Grecia. 

Una missione sicuramente, che potrà e dovrà contare sul contributo di tutti. Il mondo dell’associazionismo con le sue innumerevoli presenze in città crediamo che  debba svolgere un compito primario in tal senso. Ad Maiora.

Il presidente dell'Associazione IKKOS ATLETI TARANTO, Maurizio Pappolla (sx) con il Presidente delle Nereidi di Taras e ricercatore storico, Saverio Max De Florio.
Dal sito in internet dell'Associazione rileviamo le motivazioni che spiegano questo gruppo.

 Quando un gruppo di amici, spinti dalla passione, si riunisce per dar forma ad una nuova idea di sport e cultura possono succedere grandi cose, ma facciamo un passo indietro: Immaginate di rovesciare la clessidra del tempo, eccolo, il primo preparatore atletico…Ikkos… impegnato con i migliori atleti del suo tempo…ecco perché questo nome pregno di storia. Sport e storia il connubio per superare i tuoi limiti. L’Associazione Ikkos A.T. nasce con l’obbiettivo di favorire lo sport in tutte le sue forme, motivando gli associati a migliorarsi ed aiutandoli a raggiungere gli obbiettivi fissati.

L'Atleta di Taranto

Icco (Ἴκκος; Taranto, V secolo a.C. ) è stato un medico e atleta greco antico, ginnasiarca e maestro dei più valenti ginnasti della sua epoca. Figlio di Nicolaide, visse a Taranto nel periodo di maggiore floridezza della città e divenne rettore del famoso Ginnasio della polis. Nulla ci resta di lui, se non pochi cenni di Platone, che fu quasi un suo contemporaneo, nel Protagora e ne Le Leggi; di Claudio Eliano; di Pausania; di Eustazio di Epifane e di Stefano Bizantino.

Icco fu un famosissimo atleta, vincitore del pentathlon nella 77ª Olimpiade (472 a.C.). Perciò gli venne dedicato un monumento nel tempio di Era ad Olimpia. Fu famoso come esempio di vita sobria e sostenitore della temperanza fisica e psichica prima delle gare, espressa con astinenza dai rapporti sessuali e con la continenza alimentare, attenendo ad un regime dietetico semplice e frugale detto Ikkou deipnon o Icci Coena.

La fama di Icco come ginnasiarca e fisioterapeuta ha avuto una larga diffusione nel mondo classico, ed è stata ripresa nel Rinascimento da Gerolamo Mercuriale. È da ritenersi il fondatore della ginnastica medica e della dieta atletica: intuì per primo la grande influenza della ginnastica sulla medicina e sulla dietetica, pose l’alimentazione alla base della preparazione atletica, e applicò questi principi nella palestra del ginnasio, principi poi svolti ampiamente da Erodico, al quale si attribuisce erroneamente il merito di essere stato il fondatore della ginnastica medica.

1 Reply to “Una serata con Ikkos, e i suoi atleti”

  1. Complimenti per le foto e per la relazione sulla Ikkos e sulla splendida serata.Felicissima di far parte di questa grande squadra !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *